SoUtAcHeS


Girovagando per gli stand di Abilmente ho fatto una grande riflessione.

A me piace S.P.E.R.I.M.E.N.T.A.R.E.

…nuove tecniche, nuovi materiali, nuovi accostamenti cromatici, nuove forme…

Studiare. Scoprire. Fare. E disfare. Provare. Provare. Provare.

CrEaRe.

Sicuramente sono ancora alla ricerca della Mia Tecnica, dei Miei materiali, dei Miei Colori, delle Mie Forme:

del Mio IO ARTISTICO.

Lo troverò? Chissà!

Non è detto. Però ho raggiunto nuove consapevolezze, nelle “mie corde” non ci sono pietre preziose, non ci sono materiali metallici, non ci sono pinze, ma ci sono perline, come quando avevo 5 anni, e soprattutto ci sono filati, tessuti, ago e filo, uncinetto, macchina da cucire.

Mi piacciono e mi fanno sentire piùviva e più libera.

Da Abilmente, anche questa volta, mi sono portata a casa l’idea per una nuova sperimentazione, il SoUtAcHeS, originale esempio di hand embroidered jewelry, tecnica conosciuta soprattutto nell’Europa dell’est che offre nuove possiblità di liberamente creare nuove forme e nuovi accostamenti cromatici.

In fiera c’era la possibilità di acquistare il manuale in italiano a cura di Marta Zanzottera. In rete stranamente c’è ancora davvero poco, nessun tutorial ben fatto. Io mi sono innamorata dei lavori di  Margita Radziewicz , che rispetto alle altre mi sembra dia un’interpretazione assai stilosa di questa tecnica.

 

 Ed ora non mi rimane che darmi al Soutaches!

2 thoughts on “SoUtAcHeS

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s