Da cosa nasce cosa: storia di una nuova collaborazione!


Da cosa nasce cosa, e così da un susseguirsi di incontri a bordo piscina in una calda estate sarda può nascere una bella amicizia perché scopri di avere in comune un bimbo e una bimba più o meno della stessa età, perché scopri che abiti ai lati opposti ma della stessa città, perché tutto sommato incontrarsi in piscina casualmente non basta più e ti dai appuntamento giù al mare, alla baby dance alla sera e chiacchierare non è più solo un modo di far passare il tempo ma diviene un piacevole scambio di idee, opinioni, consigli, confidenze. E poi una mattina decidi di andare assieme al mercato di San Pantaleo, presto presto, quando mariti e figli dormono ancora, quando i banchi non sono ancora affollati e puoi gustare e commentare tutte le carinerie che questo grazioso mercato espone e così scopri di non avere in comune solo sesso ed età dei figli, scopri di non condividere solo la stessa città ma di condividere anche una viscerale passione per l’handmade. E allora cominci a fantasticare su tutto ciò che sarebbe bello creare assieme unendo la vostra fantasia e le vostre abilità. E poi ti viene in mente che nel sottotetto hai quello scatolone strapieno di scarti di pregiate stoffe e pelli da tappezzeria che ti aspetta e ti prometti che una volta tornate a casa vi dovete assolutamente ritrovare per dare una forma nuova e preziosa a quelli che scarti proprio non volete che siano.

Ed è così che una bella amicizia nata tra gli schizzi e le urla di giocosi bambini diviene l’inizio di una preziosa collaborazione con Anna Maria.

È ancora troppo presto per condividere con voi delle foto di ciò che abbiamo deciso di realizzare assieme.

Però intanto ho voluto condividere con voi le mie emozioni.
20121111-120414.jpg

3 thoughts on “Da cosa nasce cosa: storia di una nuova collaborazione!

  1. Condivido tutto e ti ringrazio per come sei riuscita a scrivere in maniera così graziosa il nostro incontro. E ora all’opera…………..

    Like

  2. Sei una grande……ma devo trovere il tempo per cucire e tra bambini, scuola, e un marito che già trascuro troppo……….mi devo organizzare è solo questione di organizzarsi…..baci

    Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s