Etsy e il modello di business!


(*) Etsy ti chiarisce le idee

20130404-153737.jpg

Son contenta.

Sono contenta di aver aperto il mio negozio online su Etsy, non tanto per una questione di vendite, quanto perché è un ottimo strumento per chiarirsi le idee.

Eh sì, perché uno tante volte lo apre così per prova, per curiosità, ma poi una volta dentro si rende conto che non si possono fare le cose così tanto per.

Si rende conto che Etsy è un mercato a tutti gli effetti e quindi ha le sue regole.

Si rende conto che se si vuole poter dire la propria bisogna avere tutte le carte in regola.

Si rende conto che aprire un negozio su Etsy è come fare un corso di marketing & communication! O che forse se il corso di marketing lo avesse fatto sarebbe stato tutto più semplice!

(*) Etsy è un progetto a tutti gli effetti

Confesso che il mio primo approccio con Etsy è stato assolutamente casuale e poco sistematico.

Ma tempo pochi mesi e da brava ingegnere mi sono fatta prendere dalla mania di perfezionismo (come dice Roberta di amabito noi ingegneri non riusciamo a non essere perfezionisti!) e ho deciso di “prendere il toro per le corna” e iniziare il mio progetto Etsy.

E così via con la scaletta delle primissime attività da fare:

1. Scegliere un nome per il proprio negozio

Qui è stato facile. Il nome è quello e non si cambia. viaormea150.

Se sul nome non ho mai avuto dubbi, il logo invece è ancora oggetto di studio. Ma al momento comunque va benissimo così come è.

2. Preparare About page

Fatto.
20130404-152408.jpg
Ho preparato un breve testo per descrivere me e la mia attività. E l’ho tradotto in inglese, perché Etsy ha un panorama internazionale.

Poi il bello dell’About page di Etsy è che c’è la possibilità di inserire anche 5 foto per raccontarsi non solo a parole ma anche con le immagini.E così mi sono potuta sbizzarrire anche in questo.

Ho messo una mia foto “Me. My creativity. My dreams.”, una foto delle mie mani mentre lavoro ad uncinetto “Weaving the threads dissolve doubts!”, la foto dei miei primi biglietti da visita “To start on the right foot”, una foto di un colletto di pelle con un’inquadratura particolare “Collar is all a matter of perspective!” e una foto della pezza che mi servirà per il mio primo tentativo di yarn bombing “yarn bombing makes the world happier”.

Andate a vederla la mia Etsy About page e ditemi cosa ne pensate!

3. Definire una collezione

E qui per me è stata più dura. Negli ultimi 15 anni mi sono cimentata in così tante tecniche e ho creato così tante cose così diverse tra loro che riuscire a soffermarmi su un’idea, un progetto, una tecnica mi sembra quasi come essere imbrigliata.

Ed invece è un salto culturale e professionale che voglio fare.

La prototipazione è sicuramente nel mio DNA, d’altro canto sono o non sono un ingegnere non solo nell’animo ma anche di fatto?!?!?

Però è anche vero che voglio specializzarmi in qualcosa che mi contraddistingua davvero, che sia effettivamente “nelle mie corde”, come va di moda dire nei talk show!

E dopo tanto girovagare credo di aver trovato la mia essenza. E da qui la mia nuova collezione “Presi per il colletto”, nelle due versioni crochet e leather.

4. Fare delle belle foto

E qui siamo al punto dolente! D’altro canto nella vita si può sempre tentare di migliorare in molte cose, ma non si può mica raggiungere l’eccellenza in tutto. E io con la macchina fotografica sono veramente alle primissime armi.

Sto cercando di documentarmi sui metodi per migliorare le foto di oggetti, mi costruirò anche la famosa light box, ma sto anche seriamente meditando di rivolgermi a qualcuno che ha come sogno nel cassetto divenire fotografo.

I lavori quindi sono ancora decisamente in corso!

Anche perché foto belle su Etsy sono indispensabili.

Addentrandomi un po’ nei meccanismi di questa piattaforma ho capito che fondamentale è che le foto dei tuoi item siano quanto più possibile “tresurizzabili”, che detto in termini meno etsiani vuol dire che le tue foto più belle sono, più chiare e luminose sono, più riconducibili ad un determinato colore sono, alloro più verranno inserite nelle famose treasury lists, ovvero liste di 16 oggetti scelti in base ad un tema. E le migliori treasury vengono selezionate dagli amministratori di Etsy per essere inserire in front page. E va da sé che avere un item in front page è strategico. Tantissimi click, tanti favourite e si spera qualche ordine!

Vi avevo avvisato, o no?, che Etsy ha tutte le sue regole di mercato!?!?!?

5. Scrivere le descrizioni dei prodotti

Perché l’abito non fa il monaco, ma la descrizione dell’item si!

Sembra facile, ma descrivere in poche righe il tuo prodotto, scrivendo esattamente tutto quello che il tuo cliente vorrebbe leggere e sapere e farlo anche in modo accattivante è roba da professionisti.
20130404-153050.jpg
E su questo ci sto ancora lavorando. E su questo mi sa che chiederò pure aiuto alla mitica sister, che con il wording si sa è sempre un passo avanti!

E queste sono solo le prime e principali attività da fare. Ma ce ne sono ancora infinite altre:

6. Mettere i tag giusti

7. Scegliere i prezzi giusti

E da ultimo, ma non come importanza!

8. Fare network

Eh si, perché non basta aver fatto tutti i punti precedenti in maniera eccellente, perché lo si legge direttamente nel sito “Etsy is more than a marketplace”, Etsy è una community ed è fondamentale appartenere ad un gruppo e trovare sostegno e aiuto in esso.

Se fai parte di un team, partecipando attivamente ai dibattiti nel forum, alle iniziative promosse dal team sia online che poi come eventi fisici, sarai poi sostenuto e pubblicizzato dal team.

E anche questa attività richiede tempo, energie e dedizione.

Avete capito adesso perché sostengo che non ci si improvvisa venditori su Etsy, ma avere un negozio on-line prevede che tu abbia ben in mente quale è il tuo modello di business?!?!??

E allora, benvenuto Etsy!

E voi cosa avete imparato dalla vostra esperienza con Etsy?

2 thoughts on “Etsy e il modello di business!

  1. Ti auguro ogni bene per il tuo negozio su Etsy!
    Io mi ci trovo molto bene ad acquistare e ti aggiungo ai miei negozi preferiti.
    Posso fare la sfacciata e darti un suggerimento per le descrizioni? Da utente di Etsy io cerco di capire cosa sto guardando prima dalle foto e poi, eventualmente, leggo le descrizioni; il tuo prodotto è un po’ particolare (almeno io non vedo in giro molti colletti intesi come singolo oggetto/accessorio) e merita di essere valorizzato con foto dal vivo, con il colletto indossato e magari su più capi. Praticamente un minicatalogo moda!
    In bocca al lupo

    Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s